Il 17 marzo è la Giornata mondiale del sonno

Il 17 marzo è la Giornata mondiale del sonno

Il 17 marzo si celebra la Giornata mondiale del sonno 2017. Per sensibilizzare sull'importanza di un buon riposo per una migliore qualità della vita.

14/03/2017

giornata mondiale del sonno
 

Perché una giornata mondiale del sonno? Oggi siamo tutti sempre più consapevoli dell’importanza del sonno per il nostro benessere, fisico e mentale. Il suo effetto ristoratore cancella la stanchezza della giornata precedente e ci fa ripartire pieni di energie. Ma non sempre è così: ansia, stress, preoccupazioni, cambiamenti di stagione, alimentazione e stili di vita scorretti possono comprometterlo. E creare problemi per la nostra salute, come dimostrano i più recenti studi sui disturbi del sonno. 

È proprio per sensibilizzare su questi aspetti che è stata istituita la Giornata mondiale del sonno, organizzata dalla World Sleep Society e giunta alla decima edizione.

I consigli per un buon sonno

Ecco i suggerimenti dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno per equilibrare i cicli sonno-veglia, se seguiti con costanza e regolarità:

  • Siete tra coloro che si alzano ad orari sempre diversi? Il vostro organismo potrebbe risultarne tutt’altro che riposato. Mantenere degli orari regolari aiuta a dormire meglio, così che l’orologio interno non subisca disfunzioni.
  • Vi piace intrattenervi al computer o guardare un buon film di sera? Tutto è concesso, purché non sia in camera da letto! Il luogo dove dovrete riposare dev’essere libero da qualsiasi cosa sia riconducibile a fonte di stress diurno… la parola d’ordine è relax!
  • Mai cercare di aumentare o diminuire eccessivamente la temperatura della camera da letto rispetto agli altri ambienti: potreste risentire degli effetti collaterali.
    Nelle ore serali è preferibile evitare il fumo e non consumare bevande alcoliche o che contengano caffeina e teina, dalle proprietà stimolanti e risveglianti che non favorirebbero il riposo. Anche pasti abbondanti e grassi o ricchi di proteine animali sono sconsigliati: via libera alle cene con gli amici, purché il menu sia ben digeribile!
  • L’esercizio fisico fa già parte delle vostre buone abitudini? Ottimo, ma attenzione: può essere fatto fino a due ore prima del sonno serale, per favorire l’abbassamento della temperatura fino al punto ideale per conciliare il riposo. Se fatto a distanza ravvicinata dal momento del sonno, l’organismo non avrebbe modo di prepararsi adeguatamente.
  • E per chi, invece, non resiste al richiamo della pennichella? Il sonnellino pomeridiano, purché non superi i 30 minuti, è ristoratore e non influisce negativamente sul riposo notturno.
subscribe to our newsletter

Mobili Giardina S.r.l.
Via Giacomo Matteotti, 56 95033 Biancavilla CT

Tel. 095 686602
Email progettazione@mobiligiardina.it

iCleverWeb - www.icleverweb.com